Listing Type : Sapori
Cellulare : 3493979762 - 3473732099

La produzione caratteristica della ditta Cardone 1846 di Bagnara Calabra è il torrone.
La tradizione del torrone a Bagnara nasce dai Cardone che, giunti dalla penisola iberica, diffusero la prima ricetta, evolutasi poi nel tempo in Calabria. L’elemento base, insieme alla mandorla, è il miele di zagara prodotto nel territorio calabrese.
L’inizio dell’attività torroniera risale ai primi dell’800.
La ditta Cardone 1846 nasce dalla passione degli attuali produttori di torrone, per i dolci tradizionali.
Nel 1895 l’azienda Cardone diventa fornitrice ufficiale della Casa Reale.
I Cardone acquistano personalmente le materie prime, controllano la produzione e s’interessano alla clientela.
L’azienda è sempre stata a conduzione familiare, presente a Bagnara Calabra e Palmi con punti vendita monomarca.
Dal 2014, il Torrone di Bagnara, può fregiarsi, del marchio di Indicazione geografica protetta (Igp)

Il Torrone di Bagnara IGP è un dolce tipico della tradizione calabrese ottenuto dalla lavorazione di zucchero, mandorle tostate, miele, albume d’uovo, cacao amaro, oli essenziali e spezie in polvere. A seconda della copertura, di zucchero in grani o di cacao amaro, si distingue nelle due varietà Martiniana o Torrefatto glassato.

Metodo di produzione

Il prodotto è ottenuto con una serie di modalità descritte accuratamente nel disciplinare, che prevedono passaggi precisi nella cottura e nella lavorazione di miele, zucchero e mandorle non pelate tostate, l’uso di cannella e chiodi di garofano in polvere e le due diverse coperture. Oltre al perfetto dosaggio degli ingredienti è necessario saper praticare un sistema di cottura a fuoco vivo ad alte temperature sul quale si innestano successive procedure di affinamento del tutto particolari che, nel gergo dell’antica tradizione produttiva, regalano il cosiddetto aspetto a “manto di monaco”. In seguito la superficie esterna viene ricoperta di zucchero in grani, nella variante Martiniana oppure con una miscela di zucchero e cacao, nella variante Torrefatto glassato.

Aspetto e sapore

Il Torrone di Bagnara IGP deve avere dimensioni comprese fra i 4 e i 12 cm di lunghezza e peso che può oscillare tra 14 e 35 gr. Al primo morso la consistenza della pasta appare friabile e croccante, al palato la dolcezza dell’impasto è bilanciata dal sapore delle mandorle tostate e da una netta sensazione di brulé con leggero retrogusto speziato che, nella versione Torrefatto glassato, ingloba anche la percezione di cacao amaro. All’aspetto esterno la superficie appare increspata e di colore marrone, detta “a manto di monaco”. L’aspetto interno è di colore marrone, con presenza diffusa di mandorle ben distribuite.

Zona di produzione

La zona di produzione del Torrone di Bagnara IGP interessa il solo territorio del Comune di Bagnara Calabra, in provincia di Reggio Calabria, una cittadina a pochi chilometri dallo stretto di Messina.

La produzione caratteristica della ditta Cardone 1846 di Bagnara Calabra è il torrone.

La tradizione del torrone a Bagnara nasce dai Cardone che, giunti dalla penisola iberica, diffusero la prima ricetta, evolutasi poi nel tempo in Calabria. L’elemento base, insieme alla mandorla, è il miele di zagara prodotto nel territorio calabrese.

 

TAGS
Vetrine di Calabria
Reviews
There are no reviews yet, why not be the first?
Leave a Review
You must be to post a review.
Related Listings